venerdì 18 gennaio 2019

Cosa bolle in ... lama balice?



Mi sarebbe piaciuto, dopo tanti mesi di aspettative, aggiungere delle buone notizie in merito alla valorizzazione e naturalizzazione di alcune zone del parco, ahimè nulla si muove. Si sta diffondendo la consapevolezza che alle istituzioni principali, Città Metropolitana e Comune di Bari, interessi frenare gli entusiasmi delle singole persone, che come me esplorano l'area per aggiornare le scoperte, e di alcuni proprietari che vorrebbero abbellire il proprio patrimonio di terreni, nonché di alcune associazioni che operano nel territorio. Di esempi se ne possono fare ma come si dice "non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire" e non servirebbe a nulla. In me è forte la convinzione che la compagnia degli ignavi si arricchisce ogni giorno che passa. Dapprima pensavo fosse l'ex sindaco di Bari ma poi anche chi lo ha succeduto non è da meno. La rabbia si accentua se poi si osservano tutti gli amministratori del bene comune, della passata e attuale amministrazione: nessuno che ha alzato il dito o la mano per dire "Ehi ma cosa si fa al Parco di Lama Balice? Chi lo gestisce? Chi lo frequenta? Si possono attingere fondi per valorizzarlo, rinaturalizzarlo?" Silenzio tombale..come se questo territorio non esistesse !!
Poi ci si mettono i funzionari, direi malfunzionanti o funzionanti a comando, che hanno seguito i migliori corsi di alta formazione per rallentare le procedure, complicare quelle semplici, sbagliare gli atti amministrativi, rinviare, rinviare, rinviare e volersi parare il culo. Boh !!
Non si sa se avranno finito di affidare incarichi ai soliti noti per aggiornare progetti iniziati nel 1996 riguardanti il miglioramento della Lama ancor prima che venisse istituito il Parco con la legge regionale: planimetrie, fotografie, relazioni del nulla pagati a suon di euri..tanto ci sono gli atti che parlano e un giorno a qualcuno gli verrà di fare l'accesso agli atti per saperne di più e chiedere chiarimenti...a chi?


Non certo a queste brave persone che amano questo territorio e per esso hanno impegnato molto del loro tempo libero con la speranza che il domani sia portatore di buone prassi. Loro lo fanno per affetto verso la natura..

giovedì 14 giugno 2018

Ballata per Lama Balice

Anche questa è fatta..4 anni di elaborazione, confronti e ricerca fondi e ora è online.
Un ringraziamento grandissimo a Davide Ceddìa per l'impegno, la pazienza e per avere composto una musica come la volevo io.
Un particolare ringraziamento a Vito Giuss Potenza e Nick reale per la loro generosità.

https://www.youtube.com/watch?v=eUN3kufaoD8&feature=youtu.be

“Ballata per Lama Balice”
di Pietro Giulio Pantaleo

VORREI  VOLARE  A  BRACCIA  APERTE
COME POIANE , CAVALIERI  E PELLEGRINI.

VORREI  LIBRARMI  SU  ORCHIDEE
 COME SPLENDIDE  FARFALLE

CORRERE  DA UNA ROCCIA  ALL’ALTRA
COME VOLPI  ED ESPLORATORI 

IL PARCO E’ LA MIA CASA.
IL PARCO E’ VITA,

SCIVOLARE  A PELO  D’ACQUA
TRA LIBELLULE  E   
ROSPI  SMERALDINO

VOLTEGGIARE  AL  CHIARO DI LUNA
CON UNA CIVETTA  IN UNA  BALLATA NOTTURNA

ODORI  DI  PRIMAVERA ,
FINOCCHIO SELVATICO E RUCOLA

LA MIA MEMORIA DI  BAMBINO
CON MIO PADRE  E  MIA MADRE
MANO NELLA MANO NEL GIORNO  DI  FESTA

IL PARCO E’ LA MIA CASA.

IL PARCO E’ VITA.

mercoledì 28 febbraio 2018

Progetto BA.S.E.: un altro futuro possibile per il Parco di Lama Balice

Il silenzio nello scrivere nel nostro blog è stato determinato da una necessaria fase di riflessione per accadimenti sopraggiunti nell'area protetta. La nostra comunità di attenti osservatori dei cambiamenti si aspettava, e si aspetta ancora, segnali concreti dalle amministrazioni sia per l'approvazione del Piano territoriale del Parco e il suo regolamento attuativo, ormai fermi dalla metà del 2014, sia per la risoluzione di progetti di prevenzione incendi (l'ultimo è di giugno 2017), sia per la valorizzazione dell'immenso patrimonio avi-fauno-floreale sempre più a rischio di estinzione di alcune specie.
Nulla ancora è stato predisposto per il passaggio ad una gestione diretta del Parco, passando dallo stato di assemblea dei soci a ente. possiamo ben sperare che Assemblea soci e Assessorati di riferimento si prodighino verso questo obiettivo..
Tutti tasselli di fondamentale importanza per la salvaguardia, tutela e valorizzazione come la stessa legge istitutiva impone.
Se questo patrimonio naturalistico è tutt'ora osservato e se ne diffonde la biodiversità lo si deve alle associazioni, alle cooperative e ai singoli appassionati come Ferdinando Atlante, Giuseppe Cagnetta, Enrico Ancora, Marco Petruzzelli, Donato Contaldi, Vincenzo De Leo, che continuano da poco meno di dieci anni a monitorare, fotografare e divulgare anche con immagini quanto di bello è conservato.
All'opera meritoria di questi custodi della biodiversità del Parco di Lama Balice, alle porte di Bari e Bitonto, si è aggiunto un variegato partenariato sottoscrittori del progetto BA.S.E. di cui è capofila l'ABAP.
Con Elvira Tarsitano e Alma Sinibaldi è stato avviato un processo innovativo per la visualizzazione del patrimonio custodito nell'area protetta attraverso l'istituzione del Museo dei Dinosauri, del CEA "lama balice" e di numerose altre iniziative reperibili su balicesmart
Anche la nostra associazione è partner del progetto con laboratori artistici a metà tra arte e natura, i due capisaldi dell'impegno nel sociale e nella cultura da quasi trent'anni.
Da oggi ricominciamo a pubblicare da questo blog nell'intento di essere da sprone per le amministrazioni e raggiungere a breve traguardi necessari per la tutela del patrimonio e al recupero di aree degradate da attività estrattive che da una parte hanno portato in luce impronte del passato da un'altra hanno distrutto un passato storico di notevole importanza: Grotta di Sant'Angelo monitorata dai fratelli dell'Aquila le cui relazioni sono custodite dalla Sovrintendenza.
Di seguito alcune immagini di attività seguite tra il 2009 e il 2016.

























lunedì 4 gennaio 2016

Obiettivo CETS per il Parco di Lama Balice: il Presepe Vivente per esempio...


(accesso al Presepe - S.P. 156 Bari Bitonto Km 4,5)


La Città Metropolitana, nei mesi ottobre e novembre 2015, si è proposta per l'ottenimento della Certificazione Europea Turismo Sostenibile del nostro Parco di Lama Balice.

Un ambizioso obiettivo che può essere raggiunto solo se si apre un dialogo con tutti i proprietari. 

Il Presepe Vivente in località Grotta S.Angelo di Cammarata è l'esempio che conferma la regola. 

Tutti ne parlano

Con la disponibilità dei proprietari Robles, senza i quali non si sarebbe potuto organizzare nulla, è stato progettato il Presepe Vivente in località Grotta Sant'Angelo.

Un progetto di promozione turistica che si puo definire "integrato" che in sinergia ha attratto tante persone e associazioni.

Un progetto di inclusione sociale e etnica grazie alla collaborazione del Centro Studi Meridionali A. Moro e all'associazione Angeli della Vita di Giovinazzo. Le associazioni Terra dei Peucezi di Bitonto e la Proloco con il Comitato Sagre di Santo Spirito. Il Movimento Pro Lama Balice.

Molte collaborazioni di cittadini per l'allestimento scenografico. 

Domenica 27 dicembre hanno visitato la location oltre 2500 persone. 

Il 6 gennaio si replica

Un forte ringraziamento all'assemblea degli enti e al Presidente del Parco, Maria Maugeri, per aver concesso il patrocinio. 


Facciamo rete tra istituzioni, proprietari, associazioni, cittadini, insieme per raggiungere l'obiettivo della CETS ....


immagini per "archiviare" nel web l'evento













              



                     

                     


  
            




               



                 

 (foto gentilmente concesse da vari fotografi tra cui Gualtiero Guastamacchia, Pietro Pantaleo, Angela Robles, Annamaria Frascella, Rosaria Padricelli, Mariangela Accettura, Nicola Amoruso, Pino Tulipani, Sergio Sabatti)